Poesia: Rosa shocking - Un giorno perfetto (Ed.Smasher, 2010)




Dormivo.

Claudia ha preso lo spazzolino da denti

per riportarlo da lei.

....non andava.

D’obbligo cambiarlo

con uno rosa shocking

da rossetto dozzinale

che il mio da solo mi svogliava.

Eppure...non era lo spazzolino a non funzionare.

Quel colore discutibile

non avrebbe ricordato

il nostro mordente giocoso

dalle risate preliminari.

Dormivo.

Ormai senza sognare più.

Un verticale spegnersi

tra vecchi kleenex sbagliati

per un ultimo ballo ancora...

Giù

in fondo

è stato giusto così.

Amaro risveglio.

Il bagno è ancora più piccolo

da quando è tutto mio.

Lavabo-specchio

risponde fole interdentali.






Commenti

  1. però..però..però
    cambiato faccia?
    il blog..il water é sempre quello,
    il cell, assomiglia terribilmente al mio..ma non lo é..sai gli slip rosa di pizzo(un vero incubo!)
    Ma cos'é questa foto..per la serie ti penso..ti cerco..e ti affogo nel wc..povero Ed..ogni addio lascia sempre una scia di ricordi..
    Ciao Carmen
    p.s: lo sai che mi piace scherzare..la lirica é eccellente come sempre...bacini e bacetti(perugina)

    RispondiElimina
  2. Bellissima poesia che trovo molto spontanea e la foto.....beh! Più spontanea di così non si può! :-P
    Un caro saluto. desy.

    RispondiElimina
  3. questa poesia è veramente notevole, mi riconduce ad alcuni miei ricordi...grande...ciao

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

(Goethe!) Young Goethe in love (sub ita) un film di Philipp Stölzl (2010)

Poesia: Gli alberi di Franco Fortini

Pied Beauty - La bellezza cangiante poesia di Gerard Manley Hopkins