Route666 (Zingara & Ed Warner)



Eccoli i giorni del gran divampare.
Deve bruciare tutto...ed per questo che m'assento...
ma tornerò!
Parlava il Diavolo, cavalcando la sua Honda,
all' Acqua Santa che scendendo dalle nuvole...
già scroscia con ascia che stilla d'angoscia,
ma resta gravida ancora...
Il biker infernale vaga...no-meta precisa e
nel mentre lascia un' enorme strada infuocata in discesa...
corre a ritroso nel senso remoto
d'un fioco cocente che brilla di fuoco..
E' strano non veder piangere nessuno
mentre si allontana di là....
anzi al trambusto della festa d' Addio,
si è svegliato pure Vulcano
che adesso tossisce e sputacchia rabbioso fiotti di lava di bolle e ribolle.
...era lui stesso quel fuoco che bruciava ogni cosa,
donando il vero animo alle cose... Già ma se era così, pensò...
Avrebbe potuto bruciare ogni cosa per essere sè,
anche se in fondo, era un essere troppo socievole per restare da solo...
Per l'eternità...
Ma che potere aveva lui per farsi questo?
Non sei tu ad avere tutto il potere!
Gli disse Impulso ed Istinto annuì.
Deciditi, cazzo!
Tuona Pazienza nel perdersi...
Ora devi andare gli sussurra Sopravvivenza,
con fare carezzevole,
all'orecchio:
Va via da qui...

Va all' inferno.




Bookmark and Share

Commenti

Posta un commento

Post più popolari