Avatar (Ed Warner & Desy)


« Per la protezione dei giusti, per la distruzione dei malvagi e per ristabilire i princìpi della Giustizia Divina, Io mi incarno di era in era »

(Bhagavad Gita, IV, 8)


E' luna velata
come mille una notte ed un attimo fa.
Riusciranno a vederci le stelle?

Scalcia tra chakra
il serpente suadente
la ruota lucente
ha il volto del giorno.
Fumo d'incenso,
di polveri dense
e luna soffiata
nell'aria di essenze
e speranze e preghiere
dal japa mala al brahmani,
immune dagli echi
d'un alba al tramonto.

Fiore di loto,
sul suo trono seduta
la dea dormiente
fra profumi e ghirlande,
un'espressione vitrea,
muta sul viso...
e imbraccia nel cesto
le sofferte domande.
Sei tu?
Ancora?
E danza tra il fuoco,
io sono tornato!

Danzami ancora
d'amore e di gioco
spezzato ormai l'arco
destino che scocca
l'eterno tramonto
t'indora la bocca.
Parlami ancora
dal fiume del pianto
annega parole
mai date ad un altro...

S'asciuga il ricordo
se non acqua ed ancora
la mia voce s'arrende
ad una luna mai chiara.

Bookmark and Share

Post popolari in questo blog

(Goethe!) Young Goethe in love (sub ita) un film di Philipp Stölzl (2010)

Poesia: Gli alberi di Franco Fortini

Pied Beauty - La bellezza cangiante poesia di Gerard Manley Hopkins