Dialoghi con nessuno-Natàlia Castaldi (Ed.Smasher, 2011)

http://www.edizionismasher.it/images/stories/copertinacastaldi_preview.jpg
Ho sempre pensato che Natàlia Castaldi enunci e declini la propria intestinità al solo scopo di creare un punto di fuga ideale dal quale poi tentare il salto verso ciò che, in quanto inconoscibile e inverificabile, si situa sempre al di là, sempre un passo oltre il limite della propria corporeità.


La super-presenza di questo «nessuno» spesso ci conduce lungo la strada dello sperdimento. Ma lo sperdimento qui investe tutte e tre le parti in causa: l’autrice, il lettore e la stessa scrittura. L’autrice non può fare a meno di celebrare o di fingere di celebrare un’apologia delle sue ossessioni e il lettore non può esimersi dal comprendere che siffatta pratica trova il suo senso proprio nella disappropriazione. L’autrice che si pratica al limite della compenetrazione con la cosa poetica non vuole diventare essa stessa poesia, ma fuggire da essa. Solo così si può, forse, celebrarne l’apologia.

Si potrebbe dire che Castaldi tenti di rendersi latitante nei confronti della propria latenza. E non è cosa da poco. (Enzo Campi)


Natàlia Castaldi nasce a Messina il 13 gennaio 1971, dopo una formazione classica si iscrive dapprima alla facoltà di Lettere classiche della sua città, poi abbandonerà quel percorso di studi per trasferirsi tra Milano e Roma e frequentare il corso di Laurea e specializzazione in Interpretariato e Traduzione, conseguendo nel 1997 la specializzazione in Traduzione di lingua inglese e spagnola. Dopo anni di viaggi per studio e lavoro tra Italia e Inghilterra, dal 2000 è tornata a vivere e svolgere la sua attività di traduttrice libero professionista e scrittrice nella sua città natale. La traduzione poetica, la poesia e la partecipazione attiva alla vita politica e civile, sono i suoi principali campi di interesse, che considera dipendenti e consequenziali gli uni dagli altri.

Scrive poesie, saggi, recensioni, brevi brani in prosa, e nell’ottobre del 2009 fonda insieme ad altri poeti e scrittori il Collettivo dei Meltin’po(e)t_s – http://poetarumsilva.wordpress.com – con l’obiettivo di diffondere la bellezza del pensiero quale unica fonte di resistenza umana dinanzi agli inganni del tempo ed alle dimenticanze della storia.

Pubblicazioni:

Il giardino dei poeti – antologia di poeti italiani – Historica – Il Foglio Letterario, novembre 2008
Pro/Testo – Versi – antologia – Fara Editore, giugno 2009
Poetarum Silva – Antologia A.A.V.V. – a cura di Enzo Campi – Samiszdat edizioni, Parma – maggio 2010
Nota introduttiva al poemetto “Ipotesi Corpo” di Enzo Campi – Edizioni Smasher, Messina – giugno 2010
Prefazione alla silloge poetica “Diecidita” di Jacopo Ninni, Edizioni Smasher, aprile 2011
principali poeti tradotti: Pedro Salinas, Ana Rossetti, Elizabeth Barrett Browning, Chales Simic, Mark Strand, Carol Ann Duffy … (traduzioni rintracciabili in rete su vari siti di poesia, tra i quali “Imperfetta Ellisse”, a cura di Giacomo Cerrai)

Suoi lavori sono stati pubblicati da diversi siti e blog di poesia, tra i quali:

La dimora del tempo sospeso– a cura di Francesco Marotta
Nazione Indiana – a cura di Marco Rovelli
La poesia e lo spirito – a cura di Fabrizio Centofanti e Francesco Sasso
Oboe Sommerso – a cura di Roberto Ceccarini
Arte Insieme – a cura di Renzo Montagnoli
Il giardino dei poeti – a cura di Cristina Bove
Imperfetta Ellisse a cura di Giacomo Cerrai
Stroboscopio – a cura di Luigi Bosco


Da novembre 2010 cura la rubrica di poesia su noise From Amerika – http://www.noisefromamerika.org


Post popolari in questo blog

(Goethe!) Young Goethe in love (sub ita) un film di Philipp Stölzl (2010)

Poesia: Gli alberi di Franco Fortini

Pied Beauty - La bellezza cangiante poesia di Gerard Manley Hopkins