Poesia: Sulla soglia del caffè di Costantino Kavafis





SULLA SOGLIA DEL CAFFE'


Accanto, dissero qualcosa: attento
mi rivolsi alla soglia del caffè.
E vidi, allora, lo stupendo corpo,
dove di sé faceva maggior prova Amore:
vi plasmava gioioso acconce membra,
innalzava, scolpita, la persona,
con emozione vi plasmava il viso,
del suo tratto lasciando come un arcano senso
sulla fronte, sugli occhi, sulla bocca. 


Poesia di Costantino Kavafis



Commenti

Post più popolari