Poesia: La voce degli alberi di Robert Frost





La voce degli alberi


Mi stupisco degli alberi.
Perchè desideriamo sopportare
Per sempre il loro fruscio
Più che gli altri rumori
Cosi prossimi alla nostra casa?
Li sopportiamo giorno per giorno
Finchè perdiamo tutta la misura del passo
E la consistenza delle nostre gioie,
E acquistiamo un'aria di ascoltatori.
Essi sono pari a colui che parla sempre di andarsene
E non se ne va mai;
E ragiona per continuare a sapere
Mentre diviene più saggio e invecchia,
E che ora ci dice di restare.
I miei piedi premono sul pavimento,
La mia 'testa si reclina sulle spalle
Quando osservo qualche volta
Dalla finestra o dalla porta
Gli alberi inchinarsi.
Partirò per qualche luogo, 
Farò la imprudente scelta un giorno
Quando essi si faranno sentire,
E si agiteranno come per impaurire 
Le bianche nubi sopra di loro.
Avrò più poco da dire, 
Ma me ne sarò andato.


Poesia di Robert Frost


The Sound of trees


I wonder about the trees.
Why do we wish to bear
Forever the noise of these
More than another noise
So close to our dwelling pIace?
We suffer them by dar
Till we lose all measure of pace,
And fixity in our joys,
And acquire a Iistening air.
They are that that talks of going
But never gets away;
And that talks no less far knowing,
As it .grows wiser and older,
That now it means to star.
My feet tug at the floor
And my head sways to my shoulder
Sometimes when I watch trees sway,
From the window or the door.
I shall set forth far somewhere,
I shall make the reckless. choice
Some day when they afe in voice
And tossing so as to scare
The white cIouds over them on.
I shall have less to say,
But I shall be gone.



SEGUI ED WARNER-POESIA ANCHE SU  facebook!!!!!

Commenti

Post popolari in questo blog

(Goethe!) Young Goethe in love (sub ita) un film di Philipp Stölzl (2010)

Poesia: Gli alberi di Franco Fortini

Pied Beauty - La bellezza cangiante poesia di Gerard Manley Hopkins