100Thousand Poets For Change Bologna


Anche Ed Warner tra gli autori che faranno parte del ricco programma di 100Thousand Poets For Change Bologna.

Suddivisi in tre giornate il 27, 28 e 29 settembre 2013 oltre 200 poeti si susseguiranno in letture di poesia a sfondo sociale partecipando per il secondo anno agli eventi poetici 100thousand poets for change organizzati a Bologna, che si svolgono il 28 settembre simultaneamente in oltre 500 città, sparse in più di 100 paesi del mondo. Nato nel 2011 in seguito all’appello dei poeti Michael Rothenberg e Terri Carrion rivolto a tutti i poeti del mondo di utilizzare la poesia per veicolare l’urgenza di cambiamenti a livello sociale, economico, politico, ambientale, questo movimento dal basso ha continuato ad evolversi e quest’anno darà vita anche ad eventi di poesia in molte città italiane comprese Venezia, Roma, Milano, Genova, Salerno come pure centri più piccoli come Cerveteri, Capua, Marmoiada, San Costanzo.


Per aggiornamenti seguite il link del sito ufficiale internazionale dell’iniziativa

http://100tpc.org/ e questo link alla pagina Facebook per aggiornamenti sulle tre giornate di Bologna https://www.facebook.com/100ThousandPoetsForChangeBologna



Quest’anno a Bologna l’iniziativa ha ottenuto il patrocinio del Quartiere San Vitale, del Dipartimento di Italianistica e Filologia dell’Università degli Studi di Bologna e dell’Ambasciata Argentina in Italia oltre a quello di numerose associazioni, gruppi, riviste e siti. Il Secondo Movimento, oltre alla maratona poetica che si svolge su tre giorni, le letture di giovani poeti alla scuola media Dozza, al Liceo Galvani e ad Italianistica propone eventi di approfondimento su alcuni temi anche attraverso l’apporto della poesia. Il 27 settembre vi sarà l’evento “La militanza della Memoria”, per ricordare la fine 30 anni fa della dittatura in Argentina. Interverranno poeti latinoamericani residenti da molti anni in Italia come Julio Monteiro Martins (Brasile) Milton Fernandez (Uruguay), Francisca Rojas (Cile), Maria Candelaria Romero e Patricia Quezada (Argentina), i poeti italiani Lorenzo Mari e Valeria Raimondi parleranno dei poeti Angy Gaona (Colombia) e Mario Melendez Munoz (Cile) e la poeta Patrizia Dughero leggerà alcune poesie dalla sua nuova raccolta “Reaparecidas”. Seguirà la proiezione del film “Verdades Verdaderas- La vida de Estela de Carlotto” film biografico del 2011 del giovane regista Nicolas Gil Lavedra sulla vita di una figura esemplare, Estela de Carlotto l’attuale presidentessa delle Abuelas de Plaza de Maya, da decenni attiva per la scoperta della verità sui desaparecidos e le sorti dei loro figli. 
Il 28 settembre la maratona che ha come base i Giardini del Guasto sarà testimone di tre momenti di poesia collettiva: 1) dalle 12 alle 14 a cura dell’associazione Giardino del Guasto il concertpranzal del poeta sloveno Matjaz Pikalo che con il gruppo Autodafè propone il concerto poetico “Amiche bestioline”, seguito alle 15 dalla biciclettata al museo Davia Bargellini per visitare la mostra “Agli albori del ciclismo bolognese”; 2) dalle 17,30 alle 18,00 l’occupazione simbolica di piazza Verdi da parte di 62 poeti, provenienti da diverse città italiane, che dislocati in vari angoli della piazza reciteranno poesie che in registri e stili diversi testimoniano l’urgenza di cambiamento; 3) dalle 18 alle 20 il Progetto Landai, a cura del Gruppo Gimbutas, in cui per due ore, 5 associazioni di poete si alterneranno a recitare landai, una forma poetica popolare elaborata dalle donne afghane per denunciare in distici gli abusi e i maltrattamenti subiti. Questa forma è stata adattata da alcune poete e poeti per parlare della violenza alle donne e dei femminicidi qui in Italia, grave problema che richiede profondi cambiamenti culturali. 
La terza giornata, oltre alla conclusione della maratona vedrà due momenti di approfondimento: dalle 17,30 alle 19,00, al Teatro del Navile la presentazione dell’antologia “Centomila poeti per il cambiamento Bologna-Primo Movimento” a cura di qudulibri che raccoglie tutte le poesie della scorsa edizione dell’evento di Bologna con la lettura da parte di 10 poeti. Dalle 20,30 alle 23,30, sempre al Teatro del Navile, vi sarà una serata di poesia dedicata alla Siria intitolata “Voi che ascoltate tutto questo partire”, tratta dai versi del poeta siro-palestinese Khaled Soliman al Nassiry che insieme al poeta Tareq Aljabr reciterà le proprie poesie in arabo, con traduzione italiana, seguita dalla poeta e giornalista siro-italiana Asmae Dachan recentemente rientrata dalla visita ai campi profughi siriani per raccontare le loro storie e le poesie sulla Siria dell’italiana Nadia Cavalera. Seguirà la lettura di altri importanti poeti e poete siriani contemporanei. Questa parte dell’evento sarà intervallata da canzoni per la voce di Luisa Cottifogli. A inizio serata il giornalista Gabriele del Grande appena rientrato dalla Siria fornirà un quadro esauriente della complicata situazione di quel paese e l’evento si concluderà con un momento di confronto con il pubblico. 


SEGUI ED WARNER-POESIA ANCHE SU  facebook!!!!!

Commenti

Post popolari in questo blog

(Goethe!) Young Goethe in love (sub ita) un film di Philipp Stölzl (2010)

Poesia: Gli alberi di Franco Fortini

Pied Beauty - La bellezza cangiante poesia di Gerard Manley Hopkins