Poesia: DOW JONES: DOWN di Charles Bukowski

DOW JONES:  DOWN 

come possiamo resistere?
come possiamo parlare di rose
o di Verlaine?
questa è una banda affamata
che ama lavorare e contare
e conosce le leggi speciali,
che ama sedere nei parchi
pensando a cose prive di valore.
qui è dove le cornamuse ferite suonano
sulle scogliere gessose
dove le facce impazziscono come viole bruciate dal sole
dove scope e corde e torce vengono meno,
schiacciando le ombre...
dove muri crollano en masse.
domani i banchieri fisseranno l'ora
per chiudere i cancelli contro la nostra piena
e sopraffare le acque;
bang, bang il tempo,
ricorda ora
i fiori si stanno aprendo nel  vento
e alla fine non importa
se non come una fitta alla nuca
quando tornati nella nostra vasta terra
morti nuovamente
camminiamo tra i morti.

Poesia di Charles Bukowski



DOW JONES: DOWN

how can we endure?
how can we talk about roses
or Verlaine?
this is a hungry band
that likes to work and count
and knows the special laws,
that likes to sit in parks
thinking of nothing valuable.

this is where the stricken bagpipes blow
upon the chalky cliffs
where faces go mad as sunburned violets
where brooms and ropes and torches fail,
squeezing shadows...
where walls come down en masse.

tomorrow the bankers set the time
to close the gates against our flood
and prevaricate the waters;
bang, bang the time,
remember now
the flowers are opening in the wind
and it doesn't matter finally
except as a twitch in the back of the head
when back in our broad land
dead again
we walk among the dead.


Charles Bukowski


SEGUI ED WARNER-POESIA ANCHE SU  facebook!!!!!

Commenti

Post popolari in questo blog

(Goethe!) Young Goethe in love (sub ita) un film di Philipp Stölzl (2010)

Poesia: Gli alberi di Franco Fortini

Pied Beauty - La bellezza cangiante poesia di Gerard Manley Hopkins